Gli esseri umani hanno una triplice parentela con gli Angeli:
"Hanno la conoscenza, come gli Angeli del divino ministero;
hanno stazione eretta come gli Angeli del divino ministero;
parlano la lingua sacra (cioè l'ebraico)
come gli Angeli del divino ministero".

(dal Talmud)

La Bibbia come ripetizione dei Nomi della Divinità

Le dottrine ricavate dalla Cabala sui sacri testi hanno per scopo di conciliare l’esistenza del finito con l’infinito. Esse suppongono:

1. che Iddio, l’essere supremo, inconoscibile ed illimitato (En soph) si è, per così dire, come ritirato in se stesso (zimzum) per un atto di libera volontà e di amore nei confronti della creazione increata, onde far posto all’essere limitato;

2. che ha formato prima il Mondo dell’emanazione (Aziluth), costituito da dieci sfere o Sephiroth, in cui risiedono tutti i suoi poteri;

3. che al di sotto dell’Aziluth sono proceduti successivamente l’uno dall’altro il Mondo della Creazione, della Formazione e dell’Azione;

4. che tutti questi mondi hanno una struttura parallela, così che alle dieci sfere dell’Aziluth corrispondono i dieci elementi materiali o Invogli del mondo inferiore;

5. che per ciò l’anima umana, in cui si realizza la fusione di tutti questi mondi, trova nella virtù e nella preghiera una forza magica che le permette di agire sugli avvenimenti e sulla stessa divinità;

6. che questa dottrina segreta è contenuta nei testi della Bibbia e che vi si riconosce da chi li sappia leggere attribuendo non soltanto alle parole, ma anche ai singoli segni dell’alfabeto, il loro significato reale e divino, giacché ogni lettera è insieme una lettera e un numero e tutta la Sacra Scrittura non è se non il risultato di una costante ripetizione dei diversi nomi della divinità.

LENAIN, "LA SCIENZA CABALISTICA"
Il Tetragrammaton e il numero 72


Il tetragrammaton (dal greco, "quattro lettere") YHVH è considerato il Nome più grande di Dio, dal quale derivano tutti gli altri. Per questo motivo non viene mai pronunciato: al suo posto viene letto "Adonai" (Signore). Gli ebrei scrivevano le vocali di Adonai sotto la parola YHVH. L'ibrido Jehovah (YeHoVaH) o Geova nacque dal fatto che i teologi cristiani medievali combinarono erroneamente le vocali di Adonai con le consonanti YHVH.

Ciascuna lettera del tetragramma YHVH ha un valore numerico: questi numeri sommati danno 72. Ne derivano i 72 attributi di Dio e i 72 Angeli che circondano il suo trono.
Secondo lo Zohar, questa è la scala vista in sogno da Giacobbe, scala formata da 72 gradini, di cui la sommità, collocata sui raggi del sole e della luna, si disperdeva nella immensità del soggiorno della Divinità. Attraverso questa scala le influenze di Dio si propagano attraverso tutti gli ordini delle gerarchie celesti e tutte le creature dell’universo.
I 72 Angeli presiedono ai 72 quinari del cielo, alle 72 nazioni (la tradizione cabalistica riporta che la confusione della torre di Babele fece nascere 72 lingue secondo il numero delle famiglie presenti) e alle 72 parti del corpo umano.
La Sacra Scrittura (San Luca 10, 1-17) ci insegna che Gesù Cristo aveva scelto, oltre i dodici apostoli, 72 discepoli, che furono inviati in tutte le parti del mondo per comunicare ai popoli la parola di Dio.
Nella sinagoga erano 72 anziani e il Vecchio Testamento aveva altrettanti interpreti.

Shemhamphorash
Il Nome velato, Il Nome che deve essere cercato ed interpretato

In Esodo XIV vi sono 3 versi (19, 20, 21) che consistono ognuno di 72 lettere (ricordo che la lingua ebraica si scrive da destra a sinistra). Se questi 3 versi vengono scritti per esteso l’uno sopra l’altro, il primo da destra a sinistra, il secondo da sinistra a destra e il terzo da destra a sinistra si avranno 72 colonne di 3 lettere ciascuna. Allora ogni colonna darà una parola di 3 lettere e, poiché le colonne sono 72, avremo 72 parole di 3 lettere ognuna delle quali sarà uno dei 72 Nomi della Deità. E questi sono chiamati la Shemhamphorash o il Nome Diviso. Questi sono i Nomi dei 72 Angeli che presiedono le zone celesti e affiancano Dio nelle Sue azioni.
Secondo l’uso, ogni Nome d’Angelo termina con un suffisso ebraico indicante i Nomi divini EL (Dio) e IAH (Signore), intesi quali principi di Forza, di Potenza, d’Energia (vedi prima riga dell’immagine sottostante).
Il vero e proprio Nome dell’Angelo indica la temporanea funzione esplicata dall’Angelo stesso. Gli Angeli portano sul cuore una tessera, un documento d’identità, con l’incisione del Nome del proprio sigillo angelico. Quando Dio muta il Nome dell’Angelo, questi rimane incapace di compiere la funzione per cui era stato preposto. Secondo la tradizione tutti gli Angeli, governanti le zone celesti, terminano col suffisso divino EL, IEL, IAEL (vedi seconda riga dell’immagine sottostante) quelli delle zone Orientali ed Occidentali; IAH, AEL (vedi terza riga dell’immagine sottostante) gli Angeli dominatori delle zone Settentrionali e Meridionali.
Ciascun Nome contiene in sé il Nome di Dio, secondo quanto dice la Scrittura: “L’Angelo mio vi precederà e voi obbeditegli, perché porta in sé il mio Nome”.
Di seguito è riportato l’elenco completo dei 72 Nomi angelici in ebraico e, accanto, la traduzione più esatta e precisa possibile, secondo il percorso tracciato dai cabalisti, ad opera di Iniah Ram.

Esodo XIV -  versetti 19, 20, 21

 Testo in ebraico dell'Esodo XIV dal versetto 19;
di seguito la traduzione in italiano.

Esodo XIV:
19. Allora l’Angelo di Dio, che precedeva il campo d’Israele, si mosse e si pose alle loro spalle; contemporaneamente la colonna di nuvola si mosse dal loro fronte per poi fermarsi alle loro spalle

20. e si mise tra il campo egiziano e quello israelita; e la nube era tenebrosa per gli uni, mentre rischiarava gli altri nella notte. E i campi non si accostarono l’un l’altro per tutta la notte.

21. Ora Mosè stese la sua mano sul mare; e l’Eterno fece sì che il mare si ritirasse a causa di un furioso vento d’oriente che durò tutta la notte, e ridusse il mare in terra asciutta; e le acque si divisero.

 

I NOMI

VERSO
21
dall’inizio

VERSO
20
dalla fine

VERSO
19
dall’inizio

1. VAHVA IAH

 

2. IILAIE EL

3. SAIET EL

4. ELAM IAH

5. MAHASHE IAH

6. LELH EL

7. AKAE IAH

8. KHETH EL

 

9. HAZEIA EL

 

10. ELDH EL

11. LOEO IAH

12. HIHIA IAH

13. IZEL EL

14. MEBHA EL

15. HARAIIA EL

16. HOQAM IAH

17. LEAVA IAH

18. KHALOII EL

19. LIVEO IAH

 

20. PHEHLE EL-IAH

 

21. NELAKH EL

22. IIEIE EL

23. MALAH EL

24. HAHAVA IAH

25. NETH IAH

26. HEE IAH

27. IIRTH EL

28. SEEHA IAH

29. RAIIAIIA EL

30. EVAM EL

 

31. LEKHAB EL

 

32. VASHER IAH

33. IIEHU IAH

34. LEHAHA IAH

35. KHAVEQA IAH

36. MENDHI EL

37. ANAI EL

38. HAAM IAH

39. REHEA EL

40. IIZA EL

41. HEHIH EL

 

42. MIKA EL

43. VAVAL IAH

44. ILHA IAH

45. SAEL IAH

46. ARAI EL

47. ASELA IAH

48. MIIH EL

49. UHVA EL

50. DHANEIIA EL

51. HEHASE IAH-EL

52. AMAM IAH

 

53. NANE EL

 

54. NITH EL

55. MIBHEHA IAH

56. PEUIIA EL

57. NEMAM IAH

58. IILE EL

59. HERAHA EL

60. MISERA EL

61. VAMIBA EL

62. IIAHH EL

63. ANEVA EL

 

64. MOHAI EL

 

65. DHAMABA IAH

66. MENQE EL

67. AIA EL

68. HABEU IAH

69. REOHA EL

70. IBHMA IAH

71. HEIIAII EL

72. MUVAM IAH

TORNA ALLA HOME PAGE